VENTO CALDO di Cristiana Conti

 Immagine

E’ vento caldo nella notte

che stravolge la mia stanza

apre la finestra e mai non bussa

 

Mi travolge e’ come corda che m’avvinghia

sale la marea d’averti nel silenzio

note conosciute fanno da conchiglia

 

 

 

Salsedine e gocce di passione

lucida la pelle come l’acqua al sole

e riempie di suono come una canzone

 

E batte e poi s’alterna questo mio cuore

s’arresta al pensiero dell’averti

nell’attimo di ritrovato amore

 

Si stupisce del suo stesso sentimento

con mani e gesta conosciute si fa nuovo

allunga il passo a nuovo innamoramento

 

Vibrano e barcollano quelle speranze

nelle briciole di cadenti stelle

che magiche illuminano il buio delle stanze